Riga “Defmage” (Sangue Disken)

0
1048

Li avevamo indicati nelle nostre playlist di fine anno. I Riga sono tre artisti di Milano che si erano fatti notare già dal primo album, Escapism sulla piemontese Chew-Z.
Quel disco li posizionava in maniera netta tra gli eredi della tradizione IDM del Bel Paese (potete ripassare qui) tirando fuori lusinghieri paragoni con Autechre per l’ispirazione e Raster Noton per il sound tagliente.
Defmage ha avuto un periodo di gestazione più lungo del previsto (con tanto di cambio label e progetto parallelo di Martino Nencioni su 51beats) e finalmente arriva nei negozi sul finire del 2014 edito da Sangue Disken.
Se il mood che dominava il precedente Escapism era un profondo abbandono isolazionista, questo secondo viaggio a lunga distanza segna un riavvicinamento a emozioni sociali come felicità, tensione, attesa ma anche violenza e voglia di connettere le persone attraverso i sensi.
Stimolare il cervello prima che dia l’imput al movimento in pista.
Martino, Jacopo e Riccardo esplorano generi diversi plasmando musica tattile, a tratti viscerale grazie a percussioni tridimensionali e tessiture luccicanti di cui è possibile percepirne perfino la sfumatura.
La storia diventa ancora più interessante quando parliamo di video appositamente realizzati (come quello per Void) e lo special silkscreen packaging in edizione limitata per vivere al meglio l’esperienza.
Quanto alle influenze i Riga destrutturano ogni reminiscenza proveniente tanto da Detroit quanto dall’Inghilterra della golden age of rave e del post punk.
Il beat granuloso dell’electro-side di Undeground Resistance viene fatto riappacificare con le armonie del primo periodo Warp dando vita a solenni momenti mistici. Un’oscurità stratificata tagliata a fette da linee esctatiche di sintetizzatore.
Tra riflessi post futuristi Defmage si apre in panorami meditativi e trascendenti per poi ripartire al galoppo verso una modernità inaccessibile se non attraverso l’ascolto.

Federico Spadavecchia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here