Quando incontrai Frankie Knuckles

0
924

Conobbi Frankie Knuckles qualche anno fa, durante un’edizione dell’ADE.
Già allora la malattia aveva contribuito a ridurne la deambulazione ma non ne aveva scalfito in alcun modo il sorriso e le maniere cortesi.
L’intervista che gli feci allora è il mio ricordo di Frankie Knuckles: una chiacchierata di pochi minuti che ricordo meglio di qualunque altra intervista abbia mai fatto per il senso di tranquillità e rilassatezza che questo omone grande e grosso trasmetteva.
Gli altri, tutti gli altri protagonisti della settimana olandese, vagavano il sabato mattina come zombie, storditi dalla “maratona”, dall’alcol e dalle droghe.
Lui no e nonostante la salute precaria, aveva comunque onorato gli impegni.
Arrivò al panel aiutato da Derrick May e quando entrò, io ed i colleghi seduti ad aspettarlo, rimanemmo improvvisamente in silenzio, piuttosto emozionati: intervistare The Godfather of House era un momento, ci dicevamo, che nessuno avrebbe dimenticato perchè non eravamo davanti ad un fenomeno di passaggio ma ad un vero e proprio pezzo di storia (e non solo della musica).
Parlare con lui di musica, di tecnologia, di vecchi e nuovi trend fu un’esperienza indimenticabile: non c’erano verità assolute da mettere nero su bianco o virgolettati che avrebbero fatto tremare l’industria, nulla di tutto ciò.
Mi raccontò come fosse difficile per lui stare al passo con la tecnologia e come, infondo, fosse rimasto in un certo senso l’”artigiano” degli inizi.
In un breve racconto dei tempi del Paradise Garage, c’era tutta la passione di chi nella vita era riscito a fare ciò che sognava e aveva iniziato quando quel sogno era ancora di pochi.
Frankie Knuckles trasmetteva ancora quella passione e ancora cosi forte, nonostante fosse un uomo che aveva superato il mezzo secolo già da un pò e si avviasse verso i 40 anni di carriera.
Quei pochi minuti ed il carisma gentile di Frankie Knuckles, li scorderò difficilmente.

Massimiliano Sfregola

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here