Top Live Act ’12

0
43

10. Mala in Cuba Live @ Anteprima Club To Club, Torino
Uno dei nostri album dell’anno riprodotti dal vivo con Mala a spingere su bassi e riverberi mentre dirige percussionisti, congoleros e tastierista. Lo show è dinamico e coinvolgente, peccato solo che l’Auditorium Rai non avesse una pista per ballare.

9. D’Arcangelo Live @ Bang Face Weekender, Newquay
Marco e Fabrizio allestiscono un live futuristico dall’andamento adrenalinico; qualche piccola sbavatura serve unicamente a ricordarci che siamo di fronte ad esseri umani e non ad androidi. Ma farli suonare di più anche in Italia?

8. Vatican Shadow Live @ Corsica Studios Blackest Ever Black Night, Londra
Dietro ad un tavolo occupato da sole macchine analogiche, e con indosso una divisa militare (coerentemente con le copertine dei dischi), Dominick Fernow, famoso noiser americano e boss della Hospital rec. (l’etichetta su cui è uscito l’album di Silent Servant per esser chiari), si dimena come fosse posseduto dal fantasma sanguinario di un qualche dittatore piscopatico.
La sua è una techno d’assalto sparata con un M60 Vulcan, e i ragazzi sono un plotone allo sbando.

7. Ben Frost Trio Live @ Club Transmediale, Berlino
Questa è la musica che si ascolterebbe se i Distructors organizzassero un rave!! Electronic with no limits recitava lo slogan della F Com. Il gruppo si compone di batteria, violoncello e computer, tutti al servizio di una diga sonora incessante. Applausi a scena aperta!! (purtroppo non c’è un video della performance descritta)

6. 808 State Live @ Bang Face Weekender, Newquay
La forza dei grandi classici. La storica band di Manchester è un uragano: polistrumentisti ed intrattenitori fantastici, non risparmiano nemmeno una goccia di sudore! C’è da restare a bocca aperta nel vedere come quello che dovrebbe essere un set dance viene reinterpretato in chiave jam session jazzistica senza tuttavia perdere un briciolo d’intensità. Pacific State rinnova il significato di estasi.

5. Shackleton Live @ Rewire, L’Aia
L’ex Skull Disco con la pubblicazione de Music for the Quiet Hour ha intrapreso l’ennesimo cambio di direzione stilistica: le percussioni etniche si fanno più asciutte e digitali, lo stregone ha fatto posto all’esploratore di mondi.
(purtroppo non c’è un video della performance descritta)

4. Raime Live @ Unsound, Cracovia
Chitarre, oscurità e dilatazione spazio-temporale. Lo spirito del rinato post punk in tutta la sua forza.

3. Cut Hands Live @ Corsica Studios Blackest Ever Black Night, Londra
I ritmi africani tanto cari a Shackleton vengono sfigurati con l’acido e fatti marciare a colpi di manganello, mentre la strobo violenta la pista.

2. Aphex Twin Live @ Bang Face Weekender, Newquay
Erano anni che non sentivamo un Richard D. James così ispirato, ma qui gioca in casa nella sua Cornovaglia, all’interno del rave più genuino.

1. Manuel Gottsching live @ Club Transmediale, Berlino
L’ex corriere cosmico tedesco, già membro degli Ash Ra Temple ed autore di un disco seminale come E2-E4, da vita ad un concerto sublime esaltato dall’atmosfera psichedelica creata dal Joshua Light Show. Una leggenda che spiega a gran voce cos’è la musica elettronica e qual’è il suo scopo.

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here