Impressioni di Claussell: live at Afrocosmico (Bari)

0
304

Nel pieno centro di Bari, si è consumata un’altra serata di pregio assoluto.
Joaquin “Joe” Claussell, guru dell’house più spiritual che unisce estremo talento a verve da personaggio sopra le righe, è venuto ad aleggiare in questo ineffabile mio soggiorno pugliese.
Un dj set che prende le forme di un live, durante il quale l’artista americano giocava a innestare su melodie prevalentemente funky house, abissi magmatici di infernali sabba nerissimi (sia nel senso di afro, sia nel senso di luciferini).
Incredibile il senso di sospensione che si creava quando le frequenze, seppur basse e ventrali, riuscivano a perforare i sensi, dando luogo a una sorta di ammaliante cacofonia spettrale.
Vedevo persone che si toccavano le orecchie in preda a un qualche fastidio indefinibile, di sgomento sottile, nel gran divertimento che quella performance, talvolta fintamente gioiosa, voleva creare.
In alcuni momenti il rito era così sovraccarico di onde sonore, di rimandi ai generi musicali più diversi, con lontani pianoforti jazz fantasmatici e inquietanti flauti panici, che l’audience era ridotta in tizzoni ardenti!
Uno show incredibile! Un magma nero e vischioso che resterà a lungo sulla pelle e nelle sinapsi di tutti i presenti.

Adama Adami