Seven Trax One Week: Il tetraspazio dell’elettronica italiana

0
276

Trystero Theorem: Il tetraspazio richiede una quarta dimensione che si riferisce generalmente a ciò che non è controllabile e misurabile con le classiche categorie spaziali e che implica la necessità di una ulteriore coordinata per individuare univocamente la posizione delle entità. E’ da sottolineare che ci si può fare solo un’ idea astratta su come sia fatto un mondo o anche solo un oggetto a 4 dimensioni, ma l’ipercubo esiste, è solo teorizzabile, ma esiste.
Così esistono percorsi e entità dell’elettronica che si muovono entro lo spazio delimitato dai confini geopolitici del nostro paese che non si muovono lungo le coordinate che qualcuno si è sforzato, non poco inutilmente, di tracciare negli ultimi tempi. Sette tracce prodotte da artisti italiani uscite su label italiane, che ruotano intorno al 4° asse dimensionale.

Kaeba – Muar (Eklero Records)

Deison & Favaron – Scoppio Interno (Silentes)

Netherworlds – Sérac/Iceberg Series (Glacial Movements)

Fabio Perletta – Field: Atom (s) Entropy (Farmacia 901)

AV-K – Prx/Dlt (Manyfeetunder Concrete)

Phorm – Anormality (Blackwater Label)

Retina.it – Gamma_minus (Joy de Vivre)

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here