Seven Trax One Week: omaggio a George Romero

Samuele Dalle Ave: ieri a Los Angeles, si è spento all'età di 77 anni George Romero, genio del cinema. Anche se con questa rubrica siamo in piena pausa...

Seven Trax One Week: ART 2017

Luca Schiavoni: Esce ufficialmente oggi la ripubblicazione di una delle più memorabili uscite della Applied Rhythmic Technology (ART) di Kirk Degiorgio, “T-Raenon” di Photek....

Seven Trax One Week: L’era della gnocca

Niet Signala: Prima che i dancefloor diventassero stand promozionali di produttori, fiere all'ingrasso e appuntamenti sempre uguali resi indimenticabili dalla narrazione a posteriori sui...

Seven Trax One Week: Sähköinen Suomi

Andrea Cazzani: Esplorando la scena elettronica sperimentale finlandese ci si imbatte spesso nel termine sähkö, che significa "elettricità" (oltre ad essere il nome di...

Da dove viene la Forma della musica

La miscela di minimalismo, ritmi frenetici e lussureggianti esplorazioni sintetiche del trio FORMA ha conquistato l’attenzione dell’underground internazionale dal 2011. Nelle acclamate performance dal...

Seven Trax One Week: Hyperdub the first years, alternative take

Cannibal Se-lecter: Una piccola selezione di brani usciti nei primi anni dell'imprescindibile Hyperdub. L’etichetta ha pubblicato una raccolta celebrativa del primo lustro nel 2009, qui...

Seven Trax One Week: Marco Messina

Samuele Dalle Ave: musicista, produttore e sound designer, Marco Messina nasce a Napoli dove, nel 1991 nel pieno fermento delle occupazioni universitarie e del Centro Sociale...

Seven Trax One Week: Japancore Invasion

Federico Spadavecchia: il Giappone ha sempre avuto un ottimo rapporto con la musica elettronica e sperimentale, regalandoci artisti brillanti e musica immortale. Anche volgendo...

Seven Trax One Week: Urgh! A music war

Trystero Theorem: Rilasciato nel 1982 “Urgh! A music war” è stato il tentativo di Derek Burbidge di tradurre nel codice cinematografico il fermento musicale...

Seven Trax One Week: Helena Hauff

Luca Schiavoni: appena usciti dall’Oval Space di Londra, in cui Helena Hauff si è esibita in uno dei suoi DJ set fatti di sostanza...

Seven Trax One Week: Il Manifesto Cazzster

“E non è colpa mia se esiste l'imbecillità.” (Franco Battiato) Niet Signala: Manifesto del movimento ammutinante atemporale antireferenzialista delocalizzante anonimo evocativo non esplicito (Il Manifesto...

Seven Trax One Week: Thrill Jockey 25

Andrea Cazzani: Il 2017 segna un significativo traguardo (il venticinquennale) per una delle etichette di riferimento di quella galassia di suono che per comodità...

Seven Trax One Week: Sonar Kollektiv Extravaganza

Cannibal Se-lecter: Sette pezzi eterogenei del composito mosaico della Sonar Kollektiv, mitica label tedesca fondata nel 1997 dai Jazzanova. Con le sue oltre 250...

Seven Trax One Week: 13 anni di Technobar

Samuele Dalle Ave: la Seven Trax One Week  di questa settimana è dedicata a Technobar che, il 4 Marzo ha spento le sue prime 13...

Seven Trax One Week: Bunker Records, an history of acid

Federico Spadavecchia: una storia ai limiti quella della Bunker Records, fatta da personaggi fuori di testa per diverso grado. L'Aia (NL) intorno al 1990 è una città...