Last Weeks in Dubstep & Bass #5

0
626

Partiamo da una nuova uscita Elastica Records, l’Ep Drive Me, che lambisce l’universo bass con le trame in 4/4 del duo fiorentino Twin Breath.
I bassi sono infatti poderosi, e donano insieme a drum machine e synth analogici una cadenza industrial/urbana da dancefloor metropolitano per la title track, mentre la seguente Thought on The Machine Soul è più stratificata.
Restando in Italia nuovo lavoro anche per Piezo, in realtà oramai stabile expat a Bristol: esce su Subaltern con Discipline EP, quattro tracce di frequenze profonde ma atmosfere fluide.
Discipline, Coma
e Marvuk sono una tripletta  davvero di qualità, ed intrigante è anche il remix della prima da parte del britannico Thelem.
Piezo
compete ad alto livello coi produttori più importanti della sua nuova città d’adozione, decisamente!
Restando in UK da segnalare una intrigante nuova uscita su Dub Police, il primo Ep di  Richard Follet aka Ethic, produttore del Surrey parecchio atteso dopo diverse ottime uscite in compilations e samplers, uno dei pupilli di Caspa.
What Ya Call Me
parte con l’omonimo brano, vibrante uptempo in  quattro quarti, e non molla la presa con la seguente, tostissima Temple Run, sfrontata e dinamica.
I BPM rallentano con Rise to Glory,  sound più classico dubstep che non disdegna le frequenze alte portate dai synth in primo piano.
Ancora un cambio nelle ritmiche e (l’ottimo) Ep si conclude con una Embrace in odor di Two Step.
Segnalazioni anche per altre uscite del periodo: piace l’aggressivo Steel Monster Ep di Jcross (da Chicago, su Bad Boys Recordings), mentre dall’Olanda arrivano i Benskir, che propongono il loro Burundanga Ep su Second to None.
Tre gli episodi al confine tra deep dubstep e dirty sound, in particolare colpisce la title track.
Chiusura con il losangelino Megalodon ed il duo belga Requake che condividono il Duppy Ep su Dubline. Due pezzi fatti davvero bene, che confermano la gran vena produttiva dello statunitense e ci introducono i due ventenni di Bruxelles come una piacevole novità da tenere accuratamente d’occhio.

Cannibal Se-lecter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here