Outlook Festival ’19: Istruzioni per l’uso

Sta per iniziare il festival più importante dedicato al Bass Sound, ecco allora la nostra piccola guida agli artisti meno ovvi da non perdere

0
138

Siamo nella settimana dell’Outlook festival, che si apre mercoledì a Pola con il concerto inaugurale dell’Arena, in quella che sarà l’ultima edizione nella cittadina istriana. Per chi sarà all’atteso appuntamento estivo dedicato a tutte le sfumature delle basse frequenze,  evidenziamo come da tradizione qualche nome da seguire sui vari stage, all’interno di una lista di act fittissima e di qualità. Sette gemme un po’ nascoste da Nord America, Ex Yugoslavia e naturalmente Uk.

Khiva

Dal Canada arriva questa producer dal sound emotivo e intenso ovviamente in chiave bass. Ha uno show mensile su Subtle.fm, si è fatta notare in diversi festival e ha inciso tracce su Deep, Dark and Dangerous.

LX One

Mc britannico di lungo corso, al lavoro su produzioni e on-stage con artisti del calibro di Calyx & Tebee, Fabio e Icicle. LX One ha pubblicato nel 2015 il suo lp d’esordio Motions su Wheel & Deal (la label di N-Type), uscendo poi con altri singoli su Artikal Music e Vantage Records.

Ternion Sound

Il trio formato da Nostalgia, Johnny Foreplay e Apparition è nato dopo un b2b set  “a tre punte” al celebre Infrasound Music Festival, anno 2016. Dopo quell’esperienza si sono ritrovati in studio, e da quel momento hanno proposto il loro dubstep profondo forgiato in quel di Minneapolis su label come Chestplate, Duploc e Silent Motion. Un terzetto capace di infuocare con set imprevedibili.

ColtCuts

Produttore canadese che alterna solido deep dubstep a sonorità più halfstep; conta release su Deep Dark & Dangerous, Dank’n’Dirty Dubz, Duploc, Sleeveless Records e Hatched Recordings. Intrigante, è un accurato e metodico ricercatore del sound, un vero ingegnere del suono.

Shosh

Fondatrice e anima del collettivo 24 Hours Garage Girls che cavalca la scena da qualche anno, Shosh proviene dagli States ma fa base a Bristol. Emergente in grande ascesa negli ultimi anni, è un nome di spicco della scena bassline/garage Uk insieme al resto del collettivo, con set carichi di energia apprezzati nei dei maggiori festival britannici e non.

Kali Fat Dub

Duo formato dal poliedrico  dj e produttore Haris Pilton e dall’Mc Chakka Svraka sull’asse Slovenia/Croazia, fautore di quello che definiscono Post-Apocalyptic dub. Denso e ieratico, con tessere etno, punk, drum and bass e reggae a comporre un mosaico sonoro potente a tinte scure.

Sumgii

Personaggio importante attivo da due decenni sulla scena bass underground Uk. La lunga biografia può dare un’idea della sua indefessa attività. Ha fondato la Potentfunk Records (che ha pubblicato lavori di Chase & Status) nel 2005, è stato parte del progetto LDZ, del collettivo Piff Gang, è coinvolto nel progetto di Hip Hop sperimentale Problem Child, nel giro Cult Mountain e ha poi lanciato un’altra etichetta, la 616/Dvlgng Records.

Cannibal Se-lecter

Comments

comments