roBOt paths presenta: Pinch & Ninos Du Brasil @ Tpo, Bologna

0
707

Un autentico maestro della musica elettronica più profonda, infusa di frequenze basse e di intensità emotive; a fargli da corona, il live di una delle più esplosive ed irriverenti unit creative emerse negli ultimi tempi.
Sabato 29 marzo, al Tpo di Bologna in via Casarini, roBOt Paths – con la collaborazione stavolta di Dancity Festival – ha deciso di fare le cose in grande.
Il maestro è Pinch, Rob Ellis all’anagrafe. L’uomo che ha trasformato Bristol, con la serate Subloaded e la label Tectonic, nella seconda capitale mondiale (dopo Londra) della bass music più colta e qualitativa.
L’uomo che da solo o in collaborazione con nomi quali Shackleton ed Adrian Sherwood ha scritto e sta scrivendo delle pagine fondamentali nella storia dell’elettronica più nobile, in quel territorio che parte dalla dubstep più rigorosa e arriva fino alla techno più geometrica e visionaria.
Fuori da ogni concessione alle mode, rispettatissimo dai colleghi, adorato da chi per la musica elettronica prova amore vero e non effimero.
Il live esplosivo è quello dei Ninos Du Brasil, il progetto creato da Nico Vascellari, un devastante crocevia di musica brasiliana ossessiva, suggestioni digitali, provocazioni teatrali e furore punk. Sarà anche un live speciale, quello di roBOt Paths: sarà infatti la prima occasione per sentire il loro nuovo materiale, un materiale che è già stato messo sotto contratto da etichette come la Hospital (gestita da Prurient/Vatican Shadow) e addirittura dalla leggendaria DFA di James Murphy.
Oltre ai protagonisti della serata, ma non meno importanti, ci saranno i padroni di casa UNZIP project, e G-amp, fondatore di Dancity.
Nella saletta invece: Micamat – Sang Bleu – Bennet b2b Jko.
Gli allestimenti della serata saranno a cura di Alivelab in collaborazione con Lorenzo Ghelardini.

TICKETS
Intero 10€
Ridotto 8€ in lista entro le 24:30

INFO
phone: +393299714611
mail: info@robotfestival.it
web: http://www.robotfestival.it/

Comunicato stampa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here