Snoop Dogg: rasta ma non troppo

0
608

La notizia si rincorre sulla rete, ormai da giorni: Snoop Dog nelle sue nuove vesti rastafariane di Snoop Lion sarabbe stato vittima di un’aggressione a Kingston, in Jamaica, durante una visita presso la “Bobo Hill”, una zona dell’isola celebre per la presenza di una folta comunità rasta.
Secondo fonti locali, la star americana, in compagnia del cantante Popcaan, nome di spicco della new wave di artisti dancehall, sarebbe stato prima apostrofato da un gruppo di locali, aderenti alla religione di Bob Marley, e poi colpito. Il motivo? Snoop Lion non sarebbe, secondo gli aggressori, un vero rasta ma un “fake”.
In molti, tuttavia, hanno sollevato dubbi sul caso: Snoop Lion,infatti, mancherebbe da tempo dalla Jamaica e i dubbi sulla veridicità della notizia, non sembrano campati in aria; il suo primo album “conscious”, Reincarnated è infatti in uscita il 16 aprile ed è stato preceduto, nei mesi scorsi dal promettente risultato dei singoli“Here Comes The King” e “Get Your Lighters Up” e da un martellante battage pubblicitario.
Nel nuovo album il gangsta rap, lascia il posto ad una reinterpretazione americana del ritmo in levare reso celebre da Bob Marley, con ospiti d’eccezione quali Diplo, Major Lazer e Dre Skull tra i producers e combination con i cantanti Mavado e Popcaan.

Massimiliano Sfregola

.

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here