Piedicavallo Festival 2023: annunciate tutte le date del cartellone

0
491

Piedicavallo Festival è un progetto pluritrentennale la cui curatela, guidata da Edoardo Fumagalli e Marta Morino, ha portato negli ultimi due anni a grandi mutamenti.
Dopo il successo dell’edizione 2022, il 2023 prevede un consolidamento dell’architettura innovativa che il Festival ha sperimentato, confermandosi come manifestazione d’avanguardia.
Esperimenti digitali e analogici, per voce e aria, per il ballo e per l’ascolto.
È questa la definizione di “Aurora”, sezione di musica sperimentale di Piedicavallo Festival 2023 (Alta Valle Cervo, provincia di Biella) che prosegue idealmente il percorso iniziato dal cartellone di “Pietre” nel 2022. Anche per questa edizione si conferma la direzione artistica di Alessandro Gambo (TUM Torino) per questo programma dedicato alla ricerca sonora, che continua ad arricchire la proposta ultratrentennale della manifestazione nell’ambito della composizione e dell’esecuzione classica.
Come di consueto, infatti, ad aprire l’edizione 2023 di Piedicavallo Festival sarà la sezione di musica classica “Fortepiano”, dal 4 al 10 agosto, mentre il cartellone di “Aurora” si articolerà dal 18 al 20 agosto. Si rinnova anche quest’anno l’esperienza della residenza artistica “Simbiosi”, che giunge così alla terza edizione. L’anteprima di “Aurora” si terrà sabato 24 giugno presso la Trappa di Sordevolo (in Valle Elvo, provincia di Biella), con i live di Alfio Antico e Gigi Masin, il dj set di Pho Bho Records insieme ai visual di Frederix Batista e il talk di Filippo Barbera.
Dopo il consueto programma di musica classica, venerdì 18 agosto il cartellone live di “Aurora” vedrà Dj Gruff per la prima volta nelle vesti inedite di poeta, in una produzione originale pensata in collaborazione con la direzione artistica senza basi e senza strumenti, solo per testi e voce; nel programma dei concerti anche Su Contrattu Seneghesu, interpreti del canto a tenore sardo tipico della cultura pastorale della regione, e Saphileaum, dj e producer georgiano resident allo storico KHIDI club di Tbilisi, mentre la consolle sarà affidata a Babe Roots e Skip.
La giornata di sabato 19 agosto sarà salutata dal concerto mattutino di Laura Agnusdei (replicato anche domenica 20 agosto) e dalle sue esplorazioni elettroacustiche per sax, per poi proseguire con la passeggiata sonora guidata da Marco Isaias Bertoglio e Ginevra Naldini, Nina Baietta con i suoi esperimenti di improvvisazione vocale, Katatonic Silentio in una delle sue rare performance live, Regno Maggiore della scuderia Gang of Ducks e la producer e dj giapponese Sapphire Slows, per la prima volta in Italia. In consolle si susseguiranno invece Effe Effe (in programma anche domenica 20 agosto), Flavinio e Kreggo. Nella giornata conclusiva di domenica 20 agosto, ad accompagnare la passeggiata sonora sarà il collettivo di ricerca fra elettronica e musiche rituali Enten Hitti, mentre il programma di concerti vedrà in prima linea Paolo Angeli, artista d’avanguardia noto soprattutto per la sua chitarra sarda preparata a 18 corde, accanto a SabaSaba direttamente dalla Maple Death Records, Antonio Raia & Vincenza Modica con la produzione originale “La memoria bucata. Apparente soliloquio con Antonio Neiwiller” e, in chiusura del festival, Eva Geist, sound designer e compositrice già metà de Il Quadro di Troisi.
Domenica 20 agosto si terrà anche l’evento conclusivo della residenza artistica “Simbiosi”. Giunta alla sua terza edizione, “Simbiosi” diventa un progetto collettivo che coinvolge sei diverse personalità multidisciplinari: Andrea Colli, Enrico Mello (Ritmo Ritmo), Marco Isaias Bertoglio (Ritmo Ritmo), Francesca Melina (Malomodo), Ginevra Naldini, Gioele Bertin (Malomodo).
La “Metaresidenza” del 2023 è la prima fase di un percorso triennale per indagare le metodologie dell’arte, come esperienza collettiva e transdisciplinare, al di fuori delle logiche di mercato.

www.piedicavallofestival.com
Facebook: https://www.facebook.com/PiedicavalloFestival
Instagram: https://www.instagram.com/piedicavallofestival/

Comunicato stampa