Abu Qadim Haqq presenta “The Book of Drexciya Vol. 1” (Fi)

Radio Amblè e New Interplanetary Melodies con Antonio Valente (Vimana Project) e Tiziano Ascoli (Dissidanza), ospitano a Firenze il visual artist di Detroit Abu Qadim Haqq

0
364

Radio Amblè e New Interplanetary Melodies, in collaborazione con Antonio Valente (Vimana Project) e Tiziano Ascoli (Dissidanza), ospitano giovedì 28 novembre a Firenze il visual artist di Detroit, Abu Qadim Haqq, in occasione del suo tour italiano per l’anteprima del primo volume del libro sulla mitografia techno a afrofuturista di Drexciya.

La città di Detroit, la diaspora africano-americana, la black science-fiction e dunque la musica electro e la techno, sono alla base di una graphic novel divenuta di culto ancor prima di essere pubblicata: torna in Italia l’artista visuale detroitiano Abu Qadim Haqq, il quale ha portato alla luce con un’equipe di collaboratori la mitologia sottomarina dei drexciyani, un popolo subacqueo di guerriere e guerrieri, la cui origine risale alle morti per acqua delle donne incinta durante la tragedia schiavista del Middle Passage. Fu così che nacquero delle creature anfibie, la cui genesi è iscritta nei solchi, nelle copertine e nella discografia completa del duo electro di Detroit, Drexciya (James Stinson e Gerald Donald).

Fresco di inchiostro, The Book of Drexciya Vol. 1, giunge in anteprima in Europa emergendo dalle acque e viene ai nostri occhi, con la potenza iconografica di una storia che narra le origini di questo mito fino alla Bubble Metropolis.

Il programma della data fiorentina prevede la partecipazione di Abu Qadim Haqq ad un  talk coordinato da Simona Faraone (New Interplanetary Melodies), Niccolò Rufus (director di Radio Amblè) e Andrea Mi in diretta streaming sulle web frequenze di RADIO AMBLE’ dalle ore 17 alle 19 presso AMBLE’ in Piazzetta dei Del Bene 7a.

Dalle ore 21 l’evento si sposta alla GALLERIA ZUC (Zone Utopiche Creative) in Via  Montebello 22, dove Abu Qadim Haqq si esibirà in una performance Live Painting, dopo l’incontro con il pubblico, moderato da Andrea Mi, dialogando con l’artista tra immagini e sonorità.

Apparato multimediale a cura di MEM.

Alcune fonti:

Drexciyan Empire: https://www.facebook.com/drexciyanempire/
Techno Art al Macro: https://www.youtube.com/watch?v=ZL84xEMaRNI
Attimonelli C., Haqq, A. Q.: A brilliant blackness emerging from the deep sea. An ancient story of slavery told to repair the future (2019)
Bubble Metropolis: https://www.youtube.com/watch?v=9QuO-JO9610

Comunicato Stampa

Comments

comments