Settembre, è tempo di Sonica Festival

A Lubiana inizia l'undicesima edizione del celebre festival cross disciplinare, intitolata per il 2019 SENTINELS

0
146

Lubiana: è il momento dell’undicesima edizione per SONICA, rassegna audiovisiva e cross disciplinare, intitolata per il 2019 SENTINELS (da una citazione di Kurt Vonnegut). Molte le location coinvolte in città: DobraVaga, + MSUM, Modern Gallery, la Cinemateca Slovena, Kino Šiška, Monokel all’interno del Metelkova, Cankarjev dom, Ljubljana Puppet Theater, MoTA Lab e SIGIC.

Al confine tra musica, arte e tecnologia sei giorni di esplorazioni con musicisti importanti, mostre, proiezioni e workshop.

Per quanto alla programmazione musicale, si inizia con il compositore svedese Tomas Nordmark il 25, proseguendo con la nottata ospitata dal Kino Šiška di giovedì 26.

Tre gli act in azione troviamo i criptici scandinavi Amnesia Scanner, famosi per la loro reinterpretazione e destrutturazione del suono da club, l’avanguardia del russo CoH e l’atteso show audio video del progetto londinese patten, frullato hi-tech di diversi sound (dal footwork alla techno) mescolati a ispirazioni sci-fi.
Nella stessa sera in programma anche Abul Mogard, misterioso personaggio della scena ambient/drone: nessuno sa chi sia in realtà (c’è chi sospetta sia un alias di Alessandro Cortini, guarda caso presente pure lui a Sonica), la leggenda urbana lo dipinge come un anziano operaio belgradese che dopo una vita in fabbrica si è dedicato alla musica.

La chiusura di sabato 28 è affidata, come dicevamo, a Alessandro Cortini, già tastierista dei Nine Inch Nails. Il suo live audiovisivo sarà anche una sorta di presentazione per l’uscita del suo nuovo lavoro Volume Massimo, pubblicato da Mute il giorno precedente.
A completare il programma la all-female noise band slovena Kikimore e il dj produttore Gašper Torkar.

Cannibal Se-lecter

Comments

comments