Fire At Work “On The Edge Of Human Being” (Stirpe999)

0
168

Stirpe999 nasce nel 2003 come naturale proseguimento dell’attività artistica dei produttori capitolini Fabrizio Rossi e Fabio Recchia in arte Fire At Work.
Oggi come allora il loro credo è quello radicale dell’industrial, un punto di vista molto critico, formatosi in anni di militanza, verso non soltanto la scena dei party ma anche nei confronti di una società sempre più decadente, in cui è impossibile ancorarsi a qualsiasi punto di riferimento sociale o culturale.
Un mondo che si muove per inerzia, seguendo un algoritmo da cui l’umanità si è tagliata fuori; siamo carne da big data, utili al sistema in quanto bulimici consumatori seriali.
I Fire At Work sfruttano ogni possibilità concessa dall’universo post digitale per lasciare una testimonianza sonora dell’attualità, focalizzandosi su sfumature invisibili agli occhi.
In R/WS: Preludio Movimento Coda nell’abrasività più oscura c’è ancora spazio per la tenerezza. Una lunga suite malinconica, come nella migliore tradizione delle soundtrack fantascientifiche, che pare godere di una vita indipendente, serpeggiando tra le sinapsi cibernetiche dei futuri abitanti della Terra, crescendo fino all’epicità.
Il primo remix, affidato ai Dadub, è sconvolto dal beat. L’ansia domina le textures, mentre i colpi di cassa non danno tregua. Positive Centre invece costruisce una progressione di macerie soniche, dando la sensazione di una crisi epilettica sotto ketamina. Lampi in chiaro/scuro su una pupilla troppo avida di impulsi.
Starà anche andando tutto a rotoli ma almeno, chi sa cercare, ha dell’ottima musica con cui ingannare l’attesa del botto finale.

Federico Spadavecchia

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here