Addio a Don Buchla, pioniere della sintesi modulare

0
891

All’età di 79 anni ci ha lasciato l’inventore/imprenditore  statunitense Don Buchla, figura chiave insieme al “rivale” Moog della storia della sintesi modulare.
Pioniere nel campo della  progettazione di sintetizzatori Buchla nel 1963 progetta per il San Francisco Tape Music Center (su commissione di Morton Subotnick) il Buchla Serie 100 il suo primo sistema basato sul controllo di tensione;  l’anno dopo con la sua società Buchla & Associates con sede a Berkeley da il via alla produzione commerciale.   
Completata nel 1963 la Serie 100 viene però commercializzata solo nel 1966 due anni dopo l’uscita del primo strumento targato Moog. 

A partire dal 1971 si è dedicato allo sviluppo della Serie 200 seguito dalla Serie 500 (fra il 1971 e il 1975) e la Serie 300 (fra il 1975 e il 1982); altri suoi prodotti sono Music Easel (1974), Touché (1980) e Buchla 400 (1982).
Don Buchla è stato inoltre, fra i primi a introdurre il modulo sequencer nella produzione dei suoi strumenti.

La causa del decesso non è ancora stata resa nota.

 .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here