Terron “Whities 001” (Whities)

0
704

Tra le etichette apparse sulla scena di recente con un debutto interessante, Whities é particolarmente degna di attenzione. Non solo la musica é (almeno secondo noi) molto buona, ma proviene da un duo di chiare origini italiane.
Matteo Ponzetta
ed Enrico Mellis, sotto il nome di Terron (bella scelta per un duo meridionale!) erano pressoché sconosciuti fino a poco tempo fa, quando uno dei produttori di Boiler Room annunció che sarebbero stati i protagonisti della prima release della sua nuova label, sotto l’egida della giá affermata Young Turks.
A fine novembre i due si sono esibiti proprio in una sessione londinese di Boiler Room, nella quale capimmo che si tratta di due ragazzi da seguire.
Il loro DJ set era ricco di originalitá, coniugando calore, profonditá ed impatto – una miscela sempre piú rara tra gli esordienti della scena techno.
E un simile equilibrio viene fuori nelle due tracce di questo EP, in cui troviamo varietá sia tra le due tracce che all’interno di ognuna.
N° 17 Governing” si evolve lentamente, dalla intro senza beat in un sottile, intrigante intreccio di suoni metallici.
Molti elementi si aggiungo gradualmente al groove; e quando pensi di aver capito il senso e la direzione della traccia, accenni acid entrano in gioco.
É una traccia complessa e musicalmente molto ricca, che vale la pena di suonare nella sua interezza per sfruttarne al massimo il potenziale.
Sul lato “bianco”, “N°3 Proportion” é una traccia in 4/4 un po’ piú ordinaria.
Ancora una volta siamo immersi in oscure atmosfere techno – pensiamo ad alcune release della Echocord o della Curle, con un intricato beat che la rende piú d’impatto e adatta al peak time.
Due tracce pensate con un chiaro occhio al dancefloor, ma abbastanza originali da distinguersi nel mare di produzioni di questo tipo. E abbastanza per aspettarsi altre ottime cose da Terron e da Whities. (3.5/5)

Luca Schiavoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here