Kevin Saunderson e George Fitzgerald @ Red Zone, Perugia

0
2628

Lunedì 5 Gennaio il Red Zone club di Perugia presenta Kevin Saunderson e George Fitzgerald.

MAIN ROOM
George Fitzgerald
E’ uno dei protagonisti dell’avanguardia di questi ultimi anni. Uscite discografiche su Hotflush e Aus, la sua produzione è una combinazione eccezionale di stili, melodia house e garage con ritmiche dubstep e techno e il relativo contrasto tra calore e precisione. Ogni produttore ha un suo marchio di fabbrica, quello di Fitzgerald è sicuramente la linea di accordi. La sua musica è una linea sottile tra luce ed ombra, crocevia di ritmo e melodia, punto d’equilibrio tra impeto e delicatezza. Nelle sue produzioni e nelle sue esibizioni dal vivo l’artista britannico reinterpreta magistralmente gli ultimi vent’anni di elettronica made in UK, tradendo una spiccata predilezione per vocal suadenti e caldi groove.

Resident djs
Ricky L
Sauro Cosimetti

B_SIDE ROOM
Kevin Saunderson
e’ unanimemente riconosciuto come uno dei tre padri fondatori (insieme a Juan Atkins e Derrick May) della Detroit Techno, genere che ha contribuito ad ampliare largamente i confini della dance music nel mondo. Nova e il Brancaleone presentano il Kevin Saunderson Elevator Tour per celebrare 20 anni di carriera dell’artista con un live/dj set che spazia dalla house music alla techno attraversando i differenti stili che lo hanno reso mito della musica elettronica.
Kevin nasce a Brooklyn nel 1964. Appena adolescente si trasferisce con la famiglia a Detroit dove stringe amicizia con coloro che sarebbero divenuti i suoi compagni di avventura, Derrick May e Juan Atkins. La sua carriera lo vede debuttare come dj, ma ben presto Kevin si cimenterà come produttore con una propria etichetta discografica, la KMS Records. La sua fama non tarda ad arrivare oltre oceano grazie ad una proposta musicale innovativa ed eclettica e, soprattutto, come massimo esponente dell’arte del remix. Indimenticabile la sua rilettura del brano “Heat It Up” per il duo hip hop delle Wee Papa Girl Rappers nella seconda metà degli anni ‘80. Molteplici sono gli alter ego utilizzati da Saunderson nel suo percorso artistico: “The Reese Project”, “Kaos”, “Tronic House”, “E-Dancer”, sembrano descrivere la sua verstilità nell’indagare tra le differenti sfumature dell’universo dance. Il suo più famoso progetto rimane “Inner City”, da cui prende le mosse il sodalizio artistico con la vocalist Paris Grey. Considerato come una delle pietre miliari dell’elettronica contemporanea, l’Inner City sound dimostra oggi, dopo 30 anni di vita, di essere uno dei grandi sopravvissuti della dance music, forte di una produzione di brani di altissimo livello

Resident djs
Marco Cucchia
Stefano Tucci
Max P
Viceversa

Location: Rez Zone – Perugia

Comunicato stampa

.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here