Dancity Festival ’14 “Gateway” pres. Flying Lotus @ Piazza del Duomo, Spoleto

0
630

Dancity annuncia un altro grande evento della nona edizione del Festival.
In sinergia con la Red Bull Music Academy, con cui prosegue anche per l’edizione 2014 la proficua collaborazione, Dancity continua a stupire il proprio pubblico con proposte che lo rendono uno dei festival di musica e cultura elettronica fra i più apprezzati nel panorama internazionale.
Dancity Festival è quindi orgoglioso di presentare il 30 maggio 2014, nella suggestiva location di Piazza del Duomo a Spoleto, il live di Flying Lotus. L’artista che ha esteso i confini dell’hip hop dilatandoli fino a derive astratte, cosmiche e psichedeliche ma al tempo stesso profondamente permeate di funk “fisico” ed avvolgente, amato da Radiohead e Erykah Badu e divenuto ormai una figura di culto assoluto, arriva finalmente in Italia.
Trascinante e carismatico ma al tempo stesso elusivo ed imprevedibile, tende a centellinare le sue esibizioni dal vivo.
Vederlo in Italia è già quindi un evento unico di per sé; lo è ancora di più in questo speciale “Brainfeeder Showcase”, in cui entrano in gioco anche Captain Murphy (un mc misterioso dai contorni non ben definiti…se non l’alias attraverso cui Ellison ama esibirsi al microfono) e soprattutto Thundercat, al secolo Stephen Bruner, geniale bassista californiano in grado di spaziare tra qualsiasi genere – è stato a lungo il bassista dei Suicidal Tendencies, ma anche turnista di fiducia di Erykah Badu – e di dare vita a due album bellissimi (il più recente, “Apocalypse”, è del 2013) in cui riprende le suggestioni del jazz-rock anni 70 più cosmico e le trasporta, in modo davvero immaginifico, nell’iper-futuro.
Una unit creativa che sta ridisegnando i confini della musica contemporanea: non è una definizione eccessiva, per la Brainfeeder, l’etichetta discografica americana che già da qualche anno è una voce imprescindibile nel panorama sonoro attuale più avanzato ed immaginifico. Merito prima di tutto del suo leader e fondatore, Flying Lotus.
Amatissimo dai suoi colleghi, sotto contratto quasi fin dall’esordio per la riverita Warp Records, Mark Ellison – questo il suo vero nome – vanta quattro album (“1983”, 2006; “Los Angeles”, 2008; “Cosmogramma”, 2010; “Until The Quiet Comes”, 2012) che rappresentano in tutto e per tutto un esaltante crescendo in termini di riscontri sia di critica che di pubblico.

Acquista il tuo biglietto online: http://goo.gl/Zt4CVk

Comunicato Stampa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here