Approdi Futuri a Trieste tra suono e immagini.

0
79

Il Festival Approdi di Trieste è una manifestazione che da diversi anni coinvolge differenti discipline artistiche, con una missione ben chiara: “Approdi – Rotte artistiche senza bussola è un festival di itinerari artistici che intende far vivere, conoscere e valorizzare i siti architettonici più suggestivi di Trieste attraverso l’arte.”

Dal 13 maggio, in collaborazione con La Cappella Underground – storica istituzione cinematografica di Trieste responsabile del sempre apprezzatissimo SCI+FI Festival – all’interno della rassegna Approdi Futuri quattro appuntamenti metteranno insieme immagini e suono in diverse ed affascinanti declinazioni del connubio: cinema, sonorizzazioni e sperimentazioni audiovisive.

Si parte venerdì 13 maggio nella suggestiva location della chiesa Evangelico Luterana con la sonorizzazione del capolavoro dell’espressionismo tedesco “Il Gabinetto del Dottor Caligari” a cura delle slovene Warrego Valles. Nina Hudej (SHAPE artist 2018) e NinaBelle formano un duo queer dedito a un sound club oriented molto decostruito, ricco di intuizioni sperimentali e forme eterodosse, incorporando elementi IDM/bass in un contesto di generi composito e ultracontemporaneo. Due album e un e.p all’attivo per la Kamizdat, sono anche molto coinvolte nell’undergorund musicale e politico lubianese.

Domenica 5 giugno ci si sposta al Teatro Miela, in collaborazione con Sound&Vision, con la sonorizzazione a cura di Effetto Brama di “L’Ultimo Uomo sulla Terra”, cult di fantascienza del 1964, per la regia di Ubaldo Ragona e con protagonista Vincent Price; gli Effetto Brama, progetto nato all’interno dei laboratori Soundtracks, si esibiranno in terzetto con Laura Agnusdei, sax tenore ed elettronica, Stefano Pilia, chitarra elettrica e sintetizzatore e Giulio Stermieri, organo e sintetizzatore. Il film è ambientato all’Eur di Roma e si concentra sulla ricerca di un vaccino per sconfiggere un’epidemia (zombie)

Il 10 giugno, di nuovo alla chiesa  Evangelico Luterana, si terrà la sonorizzazione di “Dog Star Man” a cura del dj triestino Jazza (ex Electrosacher) che con il suo sound e suoi edit arricchirà una serie di corti del regista americano Stan Brakhage, un vortice di immagini solari, paesaggi psichedelici, visioni cromatiche e divagazioni sperimentali.

Infine l’ultima data in programma sarà nell’ambito della rassegna Trieste Estate al Civico Museo Sartorio, con “Laser Drawing” dell’artista multimediale, scienziato e compositore Alberto Novello aka : JesterN: un’improvvisazione audiovisiva  analogica che lega suono e luce creando una ammaliante esperienza sinestetica. Il programma dettagliato dell’evento, a cura di Gianluca Guerra, è reperibile sul sito di Approdi.

Cannibal Se-lecter

Comments

comments