Tutto pronto per il Sonica Festival

0
517

Lubiana ospita a fine settembre la decima edizione del Sonica Festival, evento a cavallo tra l’elettronica, la sound art e la musica sperimentale, con un programma parallelo di workshop, conferenze, installazioni e performance. Il traguardo raggiunto è molto importante e va celebrato al meglio nonostante le difficoltà di finanziamento, e gli improvvisi dubbi circa il supporto istituzionale. Il festival nasce come progetto del Museum of Transitory Art, stimolante gruppo di azione artistica indipendente di base nella capitale slovena, ma che è possibile incontrare spesso in giro per il mondo.
In passato sono hanno calcato il palco di Sonica: Tim Hecker, Rashad Becker, Emptyset, Marina Ryoichi Kurokawa, Plaid, Byetone, Zimoun, e tanti altri. I cicli di eventi Sonica Classics e Sonica Series hanno proposto invece nomi come Charlemagne Palestine, Lucio Capece, Roly Porter, Zavoloka, Aoki Takamasa.

Dopo le anteprime in e fuori Slovenia, il programma della edizione 2018 parte il 24 di settembre con l’evento Negative Chambers con Yair Elazar Glotman & Mats Erlandsson e il live di Tristan Perich. Dopo due giorni focalizzati su talk e conferenze, il 27 tocca per la musica a una tripletta stimolante con Lifecutter, Giant Swan e Aisha Devi (al Kino Siska). Il venerdì sessione doppia con Sacred Horror In Design, Jason Sharp e Adam Basanta, e il local all-star A/V project Container Doxa in prima serata (Cankariev Dom), mentre la notte dello spazio occupato Rog presenta Actress e Lee Gamble, accompagnati in line up da Alleged Witches e Ninabelle.

Si chiude sabato 28 con l’attesa esibizione di Willam Basinski, e un lungo party in compagnia di artisti e amici del Sonica. I talk e gli incontri sono stati sviluppati grazie alla piattaforma di festival europei Shape.

Per ticket e info potete andare su: https://www.sonica-dance-festival.eu/tickets

Cannibal Se-lecter

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here