INNER_SPACES #7: Otolab e Daniela Cattivelli

0
162

Lunedì <strong>26 febbraio</strong>, <strong>INNER_SPACES</strong> presenta <strong>Otolab</strong><strong> </strong>e <strong>Daniela Cattivelli</strong><strong>.</strong>

La quarta edizione di <strong>INNER_SPACES</strong> – ‘Identità sonore elettroniche’ propone una serie di artisti che portano avanti una personale ricerca musicale e riservano una grande cura alla qualità sonora e timbrica delle loro performance per ascoltarle nelle migliori condizioni attraverso la diffusione spazializzata dell’<strong>Acusmonium Sator</strong> di San Fedele. La stagione è organizzata in collaborazione con<strong> Plunge</strong>, progetto curatoriale attivo a Milano. In collaborazione con Digicult – direttore Marco Mancuso

Due significative presenze italiane raggruppate in una serata multimediale. Il collettivo <strong>Otolab</strong>, dal 2012 in residenza a San Fedele, con una nuova opera audiovisiva. Al centro della ricerca di Otolab vi è un’indagine sulla percezione, in particolare sui temi della sinestesia e sul rapporto simbiotico tra immagini e suono. Le opere del collettivo esplorano l’inganno percettivo provocato da illusioni ottiche e la costruzione di realtà virtuali immersive.

<strong>Daniela Cattivelli</strong> porterà a Milano l’opera UIT, un tentativo di ricostruire un ambiente sonoro che riproduca l’esperienza acusmatica di una passeggiata in un bosco, con lo spaesamento dovuto alla percezione di suoni a cui non si è in grado d’attribuire una concreta sorgente fisica. Prevalgono tecniche di mimetismo acustico generate principalmente da una serie di richiami per uccelli.

<b><span style=”text-decoration: underline;”>Ingresso</span>:</b>  € 6 studenti / € 8 fino al giorno prima del concerto * / €  12 il giorno del concerto
<strong><span style=”text-decoration: underline;”>Location</span></strong>: Auditorium San Fedele Milano, Via Hoepli 3 /b

<strong>Comunicato stampa</strong>

<span style=”color: #ffffff;”>.</span>

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here