Terraforma annuncia nuovi artisti per la quarta edizione

0
147

Terraforma, il festival internazionale di musica dedicato alla sperimentazione artistica e alla sostenibilità ambientale, annuncia nuovi artisti per la sua quarta edizione che si terrà il 23, 24 e 25 giugno 2017 nel bosco di Villa Arconati a Bollate (Milano).
Tra i protagonisti dell’evento annuale, prodotto da Threes in collaborazione con Fondazione Augusto Rancilio, spiccano il co-fondatore della leggendaria etichetta tedesca Kompakt, Wolfgang Voigt, con il suo progetto GAS che unisce minimalismo e romanticismo nell’astrazione di una foresta immaginaria, e porta un nuovo album dal vivo dopo 17 anni;  il pioniere della scena dubstep inglese Mala, anche noto come Digital Mystikz, capace di connettere le persone attraverso le basse frequenze; il produttore romano Francesco De Bellis in arte L.U.C.A., artista del mixtape che si muove tra colonne sonore della tradizione italiana e library music; la musicista e artista visuale newyorkese Aurora Halal con la sua techno sognante e futuristica; il trombonista, manipolatore del suono e guru del mastering berlinese Rashad Becker, autore di suoni liquidi e dissonanti sulla PAN di Bill Kouligas.
I nuovi artisti in programma si aggiungono ai già annunciati Andrew Weatherall, l’eclettico produttore inglese, la pianista e compositrice statunitense Suzanne Ciani, il progetto Arpanet di Gerald Donald (Drexciya, Dopplereffekt) da Detroit e il maestro di musica ambient e della meditazione Laraaji. Quattro esploratori del suono che, pur nei rispettivi ambiti e in modalità differenti, hanno influenzato intere generazioni e tuttora rappresentano un riferimento essenziale per la musica elettronica di ricerca.

In attesa del festival, Terraforma e Carhartt WIP presentano un doppio showcase dell’evento berlinese Wax Treatment con il sound system Killasan: il prossimo 22 e 25 aprile, rispettivamente a BASE Milano e all’Ex Dogana di Roma, l’impianto audio dal suono unico al mondo arriverà per la prima volta nel nostro paese per essere suonato da alcuni dei suoi attuali “custodi” berlinesi e da altri artisti internazionali e italiani. Il Killasan, ideato dal giapponese Naoji Kihira per l’ascolto ottimale di musica dub-reggae-dancehall, viene utilizzato dal 2001 per gli eventi Wax Treatment del collettivo Hard Wax, tra i negozi di dischi più importanti d’Europa.

Comunicato stampa

 .

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here