Shapednoise “Until Human Voices Wake Us” (Opal Tapes)

0
818

Terzo album in un anno per l’iperprofilico Shapednoise che, dopo l’ottimo Violetshaped in coppia con il socio Violet Poison e la cassetta in solitaria sulla Hospital Production di Vatican Shadow, torna alla carica su Opal Tapes con una scarica di energia oscura.
Until Human Voices Wake Us
racconta l’alienazione bellica attraverso il suono.
La vita dei soldati al fronte è scandita dallo scoppio delle granate, un ritmo macabro su cui marciano cingolati e si seppelliscono commilitoni.
Nell’era della guerra hi-tech si torna a scavare trincee, lottando per intere giornate pur di avanzare di qualche metro.
Precursori come Throbbing Gristle, Test Dept, SPK, Leibach ecc… si sono sempre trovati a proprio agio tra la simbologia militare ed i campi di battaglia, ma a Shapednoise va dato il merito di essere tra coloro che hanno insistito con più forza per trovare una nuova quadratura tra Techno, Noise ed Industrial riuscendo ad imporla come un trend dominante nel mondo dei Club.
L’invito a suonare al Berghain il mese prossimo segna il definitivo passaggio da giovane promessa a punto fermo della scena.

Federico Spadavecchia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here