Deep End! Movement fa tremare la Slovenia

pai

Da alcuni anni a questa parte la Slovenia è entrata prepotentemente sulla mappa del dubstep continentale, grazie in particolare al lavoro alacre e capillare di un collettivo molto attivo e coriaceo, Deep End! Movement.
Oltre all’organizzazione di eventi sul territorio con guest internazionali introdotti da ottimi resident, e lo streaming di radio show, questa crew, formata da Dub Diggerz, FLO, Pier, Gisaza e Raw Land, segue anche un’omonima e interessante label. Il tutto con un’identità grafica molto forte e coordinata per ogni uscita, che rafforza la sensazione di “family” e di un progetto portato avanti con cura certosina.
La pagina Bandcamp è il link migliore per entrare nel mondo Deep End!,  sentire le produzioni dei singoli membri e apprezzare le due compilation edite, su cui soffermiamo lo sguardo come biglietto da visita più rappresentativo.

La prima raccolta, Chapter 1, è uscita un anno fa nel settembre 2017 solo in vinile, e riassume bene il forte approccio deep del suono di casa. Quattro pezzi fra cui spiccano Pier (vecchia conoscenza della scena lubianese) con Fall of the Leader, e i sempre efficaci Dub Diggerz, che stanno diventando un nome importante della scena europea, con la loro Moon Talk.

E’ invece recente la pubblicazione digitale di 2k Compilation, panoramica sulle produzioni attuali di questa famiglia allargata. Sette le tracce questa volta, ci colpiscono in particolare le suggestioni “samurai” di FLO con Pai Mei Dub (con un sottotema molto attinente anche ai riferimenti estetici della label) e la conclusiva Snake Charmer firmata da Raw Land. Obiettivo centrato in pieno! 

Consigliamo Deep End! Movement a tutti gli appassionati del genere e alle orecchie più avventurose.

Cannibal Se-lecter 

Comments

comments